Partecipazione degli alunni alle attività didattiche a distanza e valutazioni

Sulla base della normativa e di quanto stabilito dal citato D.P.C.M. tutti gli alunni, nel periodo di sospensione delle lezioni, sono considerati “presenti fuori aula”, con inserimento dei dati a cura della segreteria didattica nel registro di classe.

Agli studenti viene richiesto di controllare nel corso della mattinata e nel primo pomeriggio le email dei docenti e della segreteria, dove troveranno gli inviti alle lezioni in video conferenza e altre comunicazioni; i messaggi su gruppi whatsApp, i lavori in corso nella piattaforma di e-learning.

La partecipazione all’attività didattica a distanza è obbligatoria

Gli alunni hanno quindi l’obbligo di partecipare, per quanto possibile sulla base delle dotazioni tecnologiche a loro disposizione, alle attività proposte seguendo le indicazioni dei docenti.

I docenti avranno cura, per parte loro, di registrare la partecipazione degli studenti alle attività e lo svolgimento dei compiti assegnati utilizzando l’email della Segreteria, da considerare fra gli elementi di valutazione del percorso didattico degli stessi studenti. In questo dovrà essere posta la massima attenzione alle eventuali difficoltà di connessione che fossero segnalate dalle famiglie per particolari condizioni logistiche.

Compiti e valutazioni

I compiti assegnati dai docenti possono essere restituiti in piattaforma o via email. Sugli elaborati i docenti possono in questo periodo inserire voti.
Dal momento che si tratta in tutti i casi di prove ed esercitazioni svolte “a distanza” il voto non fa media a meno che le modalità di prova non consentano al docente di verificare effettivamente la prestazione dei singoli alunni. Sarà quindi cura del docente organizzare le opportune prove di verifica al rientro in aula, con attenzione, se necessario, al recupero della trattazione di eventuali nuovi argomenti affrontati con modalità online.

La scuola non è chiusa, si continua a studiare e imparare!