Conoscere e prevenire il Coronavirus

La nostra docente di igiene e cultura igienico-sanitaria Giulia Peruzzi ha tenuto oggi, 25 febbraio, un incontro informativo per gli studenti inerente al Nuovo Coronavirus COVID-19. L’obiettivo dell’Istituto Leonardi è quello di fare chiarezza e di trasmettere i giusti comportamenti. Intendiamo rendere sereni gli ambienti scolastici, e al contempo responsabilizzare i nostri studenti in merito alle corrette misure igienico-sanitarie da adottare.

Che cos’è il Coronavirus

La Prof.ssa Peruzzi ha illustrato ai ragazzi l’identità del virus, che appartiene alla famiglia dei Coronavirus, identificati a metà degli anni ‘60. Questi possono svilupparsi nell’uomo sotto diverse forme, che vanno dalle più innocue (come il comune raffreddore) alle più gravi come la Sindrome respiratoria mediorientale (MERS) e la Sindrome respiratoria acuta (SARS).

Le origini del COVID-19

La malattia provocata dal nuovo Coronavirus è detta COVID-19, e secondo gli esperti questa discenderebbe dalla precedente SARS. E’ stato identificato per la prima volta a Wuhan, in Cina, nel dicembre 2019, ma era già comparso in precedenza solo nel mondo animale. Alcune ricerche infatti lasciano pensare che il “salto di specie” possa essere alla base anche del nuovo coronavirus.

I sintomi prodotti dal virus

La sindrome da COVID-19 produce una sintomatologia varia: nei casi più comuni viene riscontrata febbre, tosse e difficoltà respiratorie. Nelle forme più aggressive invece l’infezione può causare polmonite, sindrome respiratoria acuta grave, insufficienza renale e in rari casi la morte. Sono esposte alle forme più gravi le persone anziane e quelle con malattie pre-esistenti.

Purtroppo non è possibile distinguere i sintomi dati dall’infezione da nuovo Coronavirus e la comune influenza, per questo è necessario effettuare esami di laboratorio. Inoltre è importante sapere che il virus ha un periodo di incubazione che varia dai 2 ai 14 giorni.

Come si trasmette

La trasmissione del COVID-19 avviene principalmente attraverso il contatto con una persona malata. Secondo i dati attualmente disponibili le persone sintomatiche sono la causa più frequente di diffusione del virus, anche se sono ancora in corso degli studi per comprendere meglio le modalità di trasmissione del virus.
Il contagio ha luogo con:

  • la saliva (ad esempio tossendo o starnutendo)
  • con diretti contatti personali
  • toccando con le mani contaminate il naso, la bocca o gli occhi.

Al contrario, il virus non viene trasmesso:

  • con gli alimenti
  • ricevendo pacchi dalla Cina o da altri paesi in cui è presente il virus
  • utilizzando oggetti prodotti in Cina
  • attraverso il contatto con gli animali da compagnia

Inoltre si ritiene altamente improbabile il contagio attraverso le maniglie degli autobus o della metropolitana.

Come prevenire il virus con adeguate precauzioni

La docente Peruzzi ha accuratamente approfondito anche la tematica della prevenzione, istruendo gli studenti sulle principali misure precauzionali da adottare, che sono:

  • frequente lavaggio e disinfezione delle mani; qualora non fosse disponibile acqua e sapone, è consigliabile l’utilizzo di un disinfettante per le mani a base di alcool
  • evitare il contatto ravvicinato con persone che soffrono di infezioni respiratorie acute; per questo è opportuno mantenere almeno un metro di distanza dalle altre persone
  • non toccarsi gli occhi, naso e bocca con le mani
  • coprire bocca e naso durante starnuti e tosse, utilizzando l’interno del proprio gomito o un fazzoletto
  • pulire le superfici con disinfettanti a base di cloro, alcool o candeggina
  • usare la mascherina solo in caso di sospetto di malattia (o se si è affetti da tosse/raffreddore) o durante l’assistenza a persone malate

Non esiste ancora un vaccino

Nel corso dell’incontro è stato sottolineato come attualmente non sia ancora stato sviluppato un vaccino. Infatti, trattandosi di una malattia nuova, non se ne conoscono tutti gli aspetti e per questo i tempi di realizzazione di una cura possono essere di 12-18 mesi. Gli antibiotici non hanno efficacia contro il virus; inoltre non ci sono evidenze scientifiche che i farmaci antivirali prevengano l’infezione da COVID-19.

Come comportarsi se si teme di aver contratto il virus

Gli studenti sono stati istruiti sulle procedure di sicurezza da seguire qualora si abbia il sospetto di aver contratto il virus. Se si manifestano i suddetti sintomi e, nei 14 giorni precedenti dal loro insorgere si ha:

  • avuto contatti con persone infette
  • effettuato un viaggio in aree dove è presente il virus
  • visitato o lavorato in ambienti nei quali erano curati dei pazienti affetti da Coronavirus

Se fosse presente una di queste condizioni, la raccomandazione è quella di NON recarsi al pronto soccorso, ma di contattare il numero telefonico gratuito del Ministero della Salute: “1500”. Si consiglia anche di indossare una mascherina chirurgica in presenza di altre persone.

Dove reperire informazioni utili

La Prof.ssa Peruzzi ha poi fornito ai ragazzi ulteriori fonti dove trovare altre utili informazioni, quali:

Per aggiornamenti sulla situazione mondiale:

Rassicurare e preparare gli studenti attraverso una corretta informazione

La docente Giulia Peruzzi, insieme a tutto l’Istituto Paritario Leonardi, ha voluto con questo incontro chiarire i dubbi e le preoccupazioni degli studenti. Attraverso un’efficace informazione è possibile fare prevenzione e affrontare con maggiore consapevolezza l’emergenza Coronavirus.

L’Istituto Leonardi non si ferma grazie alle lezioni Online

Qualora le circostanze del contagio richiedano misure più drastiche di contenimento, la scuola ha già predisposto, insieme ad Itinera Leonardi Scuola Online, la piattaforma per le lezioni in streaming. Gli studenti saranno sempre seguiti e guidati nel loro percorso di studi; i docenti proseguiranno i loro programmi senza alcuna variazione, grazie alle lezioni in diretta.
La visione di fare scuola dell’Istituto Leonardi è caratterizzata da dinamismo ed efficienza. Viene portato avanti un dialogo costante e trasparente, per una scuola senza filtri all’insegna della crescita e della formazione personale dello studente.