ISCRIVITI!

Come prepararsi al ritorno a scuola

Le vacanze estive stanno per trasformarsi nel ricordo più apprezzato dell’anno e già si scorge all’orizzonte il familiare profilo dei banchi di scuola.

Se al pensiero di varcare la soglia dell’istituto scolastico sei depresso e demoralizzato non temere, non sei certo il solo che si rattrista al pensiero di lasciarsi alle spalle le vacanze.

Non abbatterti, Istituto Leonardi ti offre qualche consiglio su come affrontare con serenità il primo giorno di scuola.

L’idea di tornare a scuola dopo l’estate può provocare ansia e insoddisfazione in quanto associata a pensieri negativi e a tristi – spesso infondate – previsioni per l’anno di studi che si dovrà affrontare. Essendo una difficoltà mentale, il nostro scopo è quello di caricare l’attesa del ritorno a scuola di emozioni positive attraverso una serie di abitudini e di pensieri piacevoli.

  1. Il primo passo da affrontare per non avvertire il ”jet lag” tra vacanze e mesi scolastici è riabituarsi alla sveglia molto meno generosa di quella che abbiamo imparato ad apprezzare durante l’estate: per evitare di soffrire il primo giorno di scuola a causa della mancanza di sonno puoi progressivamente accorciare l’orario a cui andare a dormire la sera per rialzarti la mattina a orari apprezzabili senza troppe rinunce. La sveglia alle 7 non sarà un nemico per te!
  2. Procedere a preparare il materiale scolastico – penne, quaderni, libri, appunti… – con un certo anticipo, anche se non strettamente necessario, ti serve per abituare la tua mente all’impegno che ti attende: avere davanti agli occhi i tuoi “strumenti di lavoro” ti aiuta a prepararti psicologicamente alle manovre che dovrai poi svolgere abitualmente, ma senza avvertire tutto il peso che subiresti iniziando “di botto” il primo giorno di scuola.
  3. Naturalmente il problema principale consiste nel passare da una fase di completo relax e divertimento a una di studio per l’intera giornata: se hai modo di dedicare qualche frazione degli ultimi giorni di vacanza a riprendere in mano i libri per ripassare gli argomenti che ti attendono, potrai progressivamente adattare la tua mente al ritmo scolastico e non avvertire un eccessivo quanto immotivato affaticamento dall’inizio delle lezioni.
  4. I social network costituiscono anche un valido supporto allo studio, e ancora di più un mezzo per restare in contatto con i compagni di classe con cui andiamo più d’accordo: scambiare opinioni con i nostri amici, anche se non abbiamo modo di incontrarli fisicamente, ci permette di riabituarci al pensiero di tornare a sedere sui banchi di scuola e di prevedere le eventuali difficoltà che potremmo dover sostenere.
    Puoi anche discutere degli eventi belli collegati alle tue vacanze mostrando foto delle location e scambiare ricordi piacevoli dei momenti di relax: quando si sta bene entrambi si sta bene di più!
  5. Con il primo giorno di scuola ricominciano anche gli allenamenti sportivi, le lezioni di recitazione, i corsi musicali… per questo ti consigliamo di mangiare con regolarità ed equilibrio per non subire lo stress scolastico e per accumulare energie da spendere al meglio a scuola e nello sport.

Al termine del primo giorno di scuola esci con i compagni più affezionati a cena oppure al cinema per trascorrere un po’ di tempo insieme, in questo modo puoi associare un evento fastidioso come il primo giorno scolastico alla spensieratezza dei bei momenti passati con chi ti piace.

Pronto per tornare tra i banchi?

Aspettiamo con entusiasmo i nostri studenti del Paritario e sappiamo già che il loro primo giorno di scuola sarà pieno di entusiasmo e che qui da noi troveranno un ambiente positivo e famigliare ad accoglierli: benvenuti!

2017-09-05T11:06:45+00:005 Settembre 2017 |Tags: |